7 ottobre: AMARANTA D’Annunzio, Westerhout, Tosti e la musica

STAGIONi_2017 (XXIII) terza parte-autunno
direzione artistica Piero Rotolo

Sabato 7 ottobre ore 20.30
Palazzo Pesce – Mola di Bari

Amaranta: D’Annunzio, Westerhout, Tosti e la musica

Carmela Apollonio, soprano | Piero Rotolo, pianoforte | Flavio Maddonni, violino
Giuliana Zito, violoncello | Maurizio Pellegrini, attore | Matteo Summa, voce off
Scelta dei dipinti Filomena Di Renzo

Un’avvincente convergenza di elementi musicali e poetici si trova nell’opera di Gabriele d’Annunzio. Nel verso e nella pulsazione delle parole s’innesta una gestazione del ritmo che rende il discorso poetico fluido e armonioso. Strofe e periodi sono retti da decise arcate espressive in cui gli elementi poetici e musicali s’intrecciano con la vita interiore dell’artista. Tuttavia non si può prescindere dalle sue frequentazioni: quelle dei salotti di Roma, in cui padroneggiava Francesco Paolo Tosti con le sue romanze, e di Napoli, città nella quale si legò d’amicizia al compositore pugliese Niccolò van Westerhout. Gabriele d’Annunzio catalizza attorno a sé una fetta importantissima della produzione letteraria e musicale del suo tempo. Offrì ai musicisti della sua generazione e a quella successiva stimoli culturali che hanno forgiato un gusto artistico in grado di coniugare esigenze ed aspettative italiane ed europee, contribuendo al superamento dell’opera ottocentesca e, attraverso i riferimenti presenti nelle sue opere letterarie, dando autorevolezza sia alla musica strumentale sia alla musica vocale da camera. Ma se il rapporto con Niccolò van Westerhout rimase solo nelle intenzioni e nei contenuti musicali degli Insonnii, quello con Francesco Paolo Tosti, invece, ancor prima di quelli con Zandonai, Debussy, Casella e Pizzetti, è fondamentale nell’ambito degli sviluppi della Romanza da salotto italiana tra la fine dell’Ottocento e il primo Novecento. Il salotto, l’opera, la lirica da camera, la poesia, il sogno e l’insonnio, la prosa poetica, il teatro, il cinema e tanto e tanto altro… questo è d’Annunzio, il d’Annunzio maturo ma non ancora stanco del Vittoriale, il poeta novizio dei primi ed eloquenti sospiri alimentati dalle brezze e dai tramonti dell’Adriatico, che diventano versi d’autore, esigenze di un poeta che si bea del canto di una dea che intona poesie alla maniera della musica. (Matteo Summa)

La programmazione  STAGIONi_2017 (XXIII) – rete Orfeo Futuro – è organizzata da AGÌMUS (Associazione Giovanni Padovano Iniziative Musicali) di Mola di Bari con la direzione artistica di Piero Rotolo, con il sostegno e il patrocinio della Regione Puglia e del Comune di Mola di Bari, e  con il contributo della Geofarma srl, della Divella spa e del Centro Visione by D’Alessandro

Ufficio Stampa
Francesco Mazzotta
328.62.96.956

INFO:
tel. 368 56 84 12 – 393 993 5266
www.associazionepadovano.it  –   info@associazionepadovano.it

COME SI PUO’ PARTECIPARE
Acquistando biglietti per singoli spettacoli oppure
Acquistando una AgìmusCard (abbonamento)

BIGLIETTI
12 euro | 10 euro (>65anni) | 5 euro (<30anni) | gratuito (possessori AgìmusCard)
– Riduzione Family: ingresso gratuito per un <18anni; ridotto per un adulto; intero per un adulto
– Ingresso gratuito per un accompagnatore di disabile non autosufficiente

BOOKING
Biglietteria online   www.associazionepadovano.it

Botteghino             luogo e giorno dei concerti

Bonifico su c/c  IT77 X033 5901 6001 0000 0075 320 – Associazione Giovanni Padovano

ABBONAMENTI
AgìmusCard_sostenitore (150€)
(ingresso gratuito per 12 mesi a tutti i concerti con posto riservato scelto dal sostenitore)

AgìmusCard_fidelity (100€)
(ingresso gratuito per 12 mesi  a tutti i concerti eccetto “eventi” per i quali, comunque, si beneficerà di riduzione)

AgìmusCard_studente (20€)
(ingresso gratuito per 12 mesi a tutti i concerti eccetto“eventi”)

L’AgìmusCard può essere acquistata in qualsiasi momento e conserva la validità per 12 mesi a partire dalla data di sottoscrizione. Essa garantisce un vantaggioso, comodo e sicuro accesso (gratuito, senza code, senza prenotazioni, senza acquisto di biglietti per singoli concerti) ma, soprattutto,costituisce l’unico concreto sostegno all’attività dell’associazione, favorendone un costante potenziamento della qualità e quantità d’offerta

HOT NEWS:  Carta del Docente  – 18app
I Docenti di ruolo e i Ragazzi nati nel 1999 possono utilizzare il loro Bonus Cultura per accedere ai concerti.
L’ Associazione Giovanni Padovano Iniziative Musicali (AGÌMUS) è esercente fisico abilitato a ricevere Buoni/abbonamenti e Buoni/biglietti.

Per generare i Buoni:
cartadeldocente.istruzione.it  (esercente fisico – ambito “Spettacoli dal vivo”)
http://www.18app.italia.it (esercente fisico – categoria “Concerti”)

Consulta gli altri articoli del blog

Eventi di successo (2)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: